vadimoda.it

Ucraina, la cucina italiana al servizio della solidarietà

Ucraina, la cucina italiana al servizio della solidarietà

Roma, 20 novembre 2023 – In Ucraina la Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ricopre un significato particolare: quello della solidarietà. “Alla luce del drammatico contesto dell’aggressione russa, e del forte desiderio del popolo ucraino di un ritorno alla normalità, a Kiev interpretiamo in chiave sociale il tema di quest’anno: il benessere con gusto”, ha dichiarato l’Ambasciatore d’Italia Pier Francesco Zazo. “L’Italia – ha aggiunto – realizza in Ucraina un programma di iniziative concretamente utili, per esprimere vicinanza alla popolazione utilizzando come tramite la cultura culinaria del nostro Paese e l’eccellenza delle nostre produzioni agroalimentari, qui tanto amate”.

“La cucina italiana – ha tenuto a sottolineare ancora l’Ambasciatore Zazo – incorpora in sé il genio di saper costruire un gusto sopraffino sulla base di ingredienti semplici e comuni: è anche questo il segreto del suo successo in tutto il mondo, nonché una chiave di resilienza che siamo orgogliosi di diffondere in Ucraina, a testimonianza ulteriore della grande solidarietà del nostro Paese”.

Nella Settimana sono previste quattro masterclass culinarie nell’ambito del programma “Taste of Peace”, sviluppato dall’Associazione Communitas Toscana e destinato a giovani ucraini, soprattutto sfollati interni. Giunto appositamente dall’Italia, il pizza-chef Stefano Canosci trasferisce ai giovani professionisti il meglio delle competenze nel settore, proponendo ricette economiche, semplici e basate su ingredienti reperibili anche in un contesto dove la disponibilità di prodotti è limitata.

In chiusura della Settimana, si tiene l’evento “Sapori di pace – Curare con gusto” presso il Centro Medico Principale del Ministero degli Interni ucraino: l’Ambasciatore Zazo e il Nunzio Apostolico Visvaldas Kulbokas, insieme ad un gruppo di volontari, portano il conforto dei sapori della tradizione italiana a cento soldati ucraini in cura, feriti di guerra.

Le iniziative sono realizzate grazie all’Associazione Communitas Toscana, in collaborazione con l’azienda italiana Agugiaro & Figna Molini, oltre all’Association of Culinary Workers of Ukraine, la principale organizzazione ucraina di cuochi, l’organizzazione sociale Ho.Re.Ca. Angels e MHP, una delle principali aziende agroalimentari in Ucraina. (Fonte: Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale)

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con le notizie dall’Italia e dal mondo, clicca su questo link.

administrator

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.