vadimoda.it

Sanremo 2024, il monologo di Edoardo Leo: “Il poeta è un clandestino”

Sanremo 2024, il monologo di Edoardo Leo: “Il poeta è un clandestino”

Sanremo, 8 febbraio 2024- Edoardo Leo sul palco di Sanremo per presentare “Il clandestino”, in onda dall’otto aprile. Le vicende sono incentrate sulle vicende private e professionali di Luca Travaglia, ex ispettore capo dell’antiterrorismo.

“E’ una di quelle grandi produzioni rai, una cosa di cui un attore è sempre orgoglioso- dice Leo- Un ex ispettore che finisce col diventare clandestino: un termine che ha varie declinazioni. I poeti lo sono stati, che si sono nascosti dietro le proprie canzoni e parole. Gli autori cantano il presente e la realtà; e questo è un presente drammatico”.

“Come artista ti chiedi cosa puoi fare di concreto. La vita è strana, capitano cose impensabili. E in quei momenti quella poesia è una cura, è medicina per le tue ferite invisibili. E lo stesso capita quando sei felice. Le parole che tu non hai te le ha regalate un poeta che non conosci”.

In aggiornamento…

administrator

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.