#ComeUnaPasqua: Too Good To Go lancia l’iniziativa per contrastare gli sprechi alimentari

#ComeUnaPasqua: Too Good To Go lancia l’iniziativa per contrastare gli sprechi alimentari

#ComeUnaPasqua è la nuova campagna di Too Good To Go per evitare che i prodotti di Pasqua invenduti vengano sprecati: sull’app si trovano Magic Box speciali per offrire un’ultima possibilità ai cibi pasquali ancora ottimi ma destinati ad essere gettati.
Con la partecipazione dell’AMPI e di più di 200 esercenti commerciali in tutta Italia, l’obiettivo è quello di salvare 1000 kg di cibo.
Too Good To Go, l’app n.1 contro gli sprechi alimentari, si impegna a offrire uno strumento efficace ai propri partner – dai piccoli commercianti fino alla GDO – per contrastare gli sprechi dovuti al periodo di festività.

L’iniziativa “Come una Pasqua” si propone di salvare circa 1000 kg di prodotti pasquali che altrimenti andrebbero sprecati, grazie a una box speciale, disponibile dal 20 aprile fino a fine mese e/o ad esaurimento invenduti. Uno spreco non solo in termini di cibo, ma anche delle risorse impiegate per la produzione, il confezionamento, il trasporto e la distribuzione: un aspetto da ricordare con attenzione proprio in occasione della Giornata Mondiale della Terra.

Anche AMPI (Accademia Maestri Pasticceri Italiani) prende parte all’iniziativa, grazie all’impegno in prima persona del presidente Salvatore De Riso (Pasticceria Sal De Riso di Minori) e ai vice presidenti Santi Palazzolo (Pasticceria Palazzolo di Cinisi) e Paolo Sacchetti (Pasticceria Nuovo Mondo di Prato). “È un vero onore per noi Maestri Pasticceri AMPI poter collaborare con Too Good To Go, con cui condividiamo tante cose. Sono molte le componenti che contribuiscono allo spreco del cibo prodotto, ma nei paesi ricchi i principali responsabili di queste perdite si collocano alla fine della filiera, nei negozi, nelle mense e nelle case. Anche noi come pasticceri possiamo dare un piccolo ma importante contributo per sensibilizzare il consumatore sull’importanza di non buttare cibo ancora buono. L’accordo di AMPI con Too Good To Go rappresenta un segno concreto”, dichiara il Presidente Salvatore De Riso.

Inoltre, più di 200 esercenti commerciali tra pasticcerie, alimentari e forni in tutta Italia partecipano all’azione, con un focus particolare su Milano, Napoli, Roma, Torino e Palermo. Non mancano i grandi player, come Carrefour e Eataly, che mettono a disposizione le box speciali di Pasqua nei loro punti vendita su tutto il territorio nazionale. Grazie a “Come una Pasqua” è possibile non solo salvare cibo che altrimenti andrebbe sprecato, ma anche evitare l’emissione di 2.5 kg di CO2e per ogni box salvata e generare un risparmio di un terzo sul valore commerciale dei prodotti: salvaguardare risorse e valore economico è quanto mai importante in questi mesi di incertezza e condizioni non ottimali per produzione e distribuzione.

“Gli sprechi alimentari di prodotti legati alle festività sono un problema che affligge molti esercenti e aziende dell’agro-alimentare: mettere a disposizione uno strumento come Too Good To Go per evitarli e allo stesso tempo sensibilizzare i consumatori sull’argomento, è per noi di fondamentale importanza. Un aspetto da non trascurare è (anche) quello del risparmio economico per cittadini e famiglie: in un momento così, poter dare un supporto anche su questo aspetto ci rende ancora più orgogliosi della nostra mission”, spiega Eugenio Sapora, Country Manager Italia di Too Good To Go.

Presente in 15 Paesi d’Europa, negli Stati Uniti e in Canada con 55 milioni di utenti, più di 112mila negozi aderenti e 125 milioni di Magic Box vendute, Too Good To Go ha permesso ad oggi di evitare l’emissione di 312 milioni e mezzo di kg di CO2e. In Italia, Too Good To Go da aprile 2019 è stata lanciata ufficialmente in più di 600 comuni con 21.000 negozi aderenti, 7.200.000 box vendute e oltre cinque milioni e mezzo di utenti registrati.

Too Good To Go

Nata nel 2015 in Danimarca con l’obiettivo di combattere lo spreco alimentare, l’applicazione Too Good To Go è presente in 17 Paesi (Europa, Stati Uniti e Canada), conta oltre 55 milioni di utenti. Nel 2021, secondo il Report App Annie, Too Good To Go è stata l’app più scaricata in Italia nel settore Food & Drink.
Too Good To Go permette a bar, ristoranti, forni, pasticcerie, supermercati ed hotel di recuperare e vendere online – a prezzi ribassati – il cibo invenduto “troppo buono per essere buttato” grazie alle Magic Box, delle “bag” con una selezione a sorpresa di prodotti e piatti freschi che non possono essere rimessi in vendita il giorno successivo. Gli utenti della app non devono far altro che geolocalizzarsi e cercare i locali aderenti, ordinare la propria Magic Box, pagarla tramite l’app e andarla a ritirare nella fascia oraria specificata per scoprire cosa c’è dentro.
In Italia Too Good To Go è stata lanciata in oltre 600 comuni, conta più di 5 milioni e mezzo di utenti, ha permesso di salvare 7.2 milioni di pasti e di non emettere in atmosfera 18 milioni di kg di CO2e.
Per maggiori informazioni: www.toogoodtogo.it

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Cucina e Sapori

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

administrator

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.