vadimoda.it

Borghi Etruschi, la proposta del sindaco Baccini: “Una Provincia da Fiumicino a Tarquinia”

Borghi Etruschi, la proposta del sindaco Baccini: “Una Provincia da Fiumicino a Tarquinia”

A Manziana, il dialogo sul turismo ha trovato un nuovo spazio di confronto grazie all’evento “La Promozione del Fare”. Organizzato dalla DMO Borghi Etruschi, associazione che ha sede a Cerveteri, l’incontro ha messo a fuoco la rete sinora realizzata tra 40 comuni dell’Etruria Laziale e 184 partner privati. L’obiettivo? Creare sinergie e puntare a un fine comune: la valorizzazione del patrimonio laziale.

Un patrimonio da vivere e valorizzare

La riunione, ospitata in un elegante Relais a Manziana, ha sottolineato l’importanza della collaborazione oltre le barriere localistiche per esaltare le risorse culturali, storiche e naturali della regione. Francesca Toto, presidente della DMO Borghi Etruschi, e Lucilla Simonacci, membro dell’associazione, hanno presentato le loro strategie per il turismo, ribadendo l’invito alla cooperazione tra le varie DMO ed enti locali.

Punti di vista istituzionali

Mario Luciano Crea, consigliere regionale della Lista Rocca e presidente della Commissione regionale Cultura, Turismo, Spettacoli e Sport, ha esaltato il lavoro svolto finora, mentre Stefano Petrocchi, direttore regionale dei Musei del Lazio, ha proposto la creazione di spazi dedicati ai beni culturali nell’aeroporto di Civitavecchia.

Sinergie e progetti futuri

Il sindaco di Fiumicino, Mario Baccini, ha manifestato il suo impegno per il progetto di Petrocchi e ha proposto una nuova visione di governance territoriale. In particolare è stata proposta l’idea di una nuova Provincia che comprenda i territori da Tarquinia a Fiumicino. A seguire, Giorgio Polesi del Parco di Veio, ha enfatizzato l’importanza del patrimonio culturale e storico, rilanciando l’attenzione sul percorso della Francigena.

Interessanti anche gli interventi dei sindaci presenti: Alessio Telloni (Manziana), Emanuele Rallo per (Oriolo), Angelo Pizzigallo (Anguillara Sabazia), Alessandro Bettarelli (Canale Monterano) e dei tecnici, di Giancarlo dell’Orco, Destination Manager esperto di network locali, che ha raccontato l’esperienza in atto nella Maremma, e l’archeologo Fabrizio Porcaroli che ha ribadito l’importanza della tutela del patrimonio culturale.

Ad intervenire anche Paolo Pacchiarotti dell’International Tour Film Festival di Civitavecchia. Ampio consenso poi per le proposte presentate in prima persona da Marina Morelli. Tra le sue attività la cura degli eventi al Castello di Ceri e “30 Km di gusto, I Sapori dell’Etruria Meridionale”. Ha preso la parola poi Flavia Fontanesi, consulente turismo sostenibile.

Riconoscimenti e prossimi passi

La DMO ha voluto rendere omaggio, con delle opere etrusche riprodotte dall’artigiano Roberto Paolini, all’impegno di Mario Luciano Crea, Giorgio Polesi e Massimiliano Dell’Aquila della associazione SalvaguardiAmo Bracciano.

“Abbiamo molto da fare, ma essere concreti e inclusivi è un buon inizio,” ha affermato il presidente della DMO Borghi Etruschi, che poi ha dato notizia di un prossimo incontro a Ladispoli.

Il Faro online, il tuo quotidiano sempre con te – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Cerveteri
ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con solo le notizie di Cerveteri, clicca su questo link

administrator

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.