vadimoda.it

Più libri più liberi, ‘Oppholdsvær o del mio viaggio alla fine dei giorni’: il firmacopie all’Eur

Più libri più liberi, ‘Oppholdsvær o del mio viaggio alla fine dei giorni’: il firmacopie all’Eur

Il recente romanzo di Fabrizio Di Ernesto, “Oppholdsvær o del mio viaggio alla fine dei giorni”, ci catapulta in un viaggio emozionante attraverso i confini della vita e della morte. Pubblicato da Pav edizioni e distribuito da Libro.co Italia, questo libro rappresenta un ritorno incisivo di Di Ernesto alla narrativa, presentando una trama avvincente incentrata sui temi del passato, della morte, dei rimpianti e della voglia di rivalsa verso il destino. Domenica 10 dicembre l’autore sarà presente alla Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria ‘Più libri più liberi’ per il firmacopie.

Sinossi

La storia ruota attorno al protagonista, affrontato dalla notizia devastante di avere solo sei mesi di vita a causa di una malattia incurabile. Al contrario di cedere alla disperazione, decide di abbandonare tutto e intraprendere un viaggio verso l’estremo nord, Gjesvær, in un tentativo di assaporare la vita che stava fuggendo da lui. Questo romanzo on the road diventa così un’immersione profonda nelle riflessioni esistenziali del protagonista.

Recensione

Di Ernesto riesce magistralmente a dare vita ai personaggi, trasmettendo le loro emozioni in modo tangibile. Il protagonista, in particolare, si evolve nel corso della storia, guidato dalla lucida follia di affrontare il proprio destino. Lo stile di scrittura è accessibile e coinvolgente, rendendo la lettura del romanzo un’esperienza avvincente per un vasto pubblico.

La decisione di suggerire una colonna sonora per accompagnare il lettore aggiunge un elemento unico che arricchisce l’esperienza di lettura, aggiungendo un livello di profondità emotiva. La selezione musicale consigliata dall’autore amplifica le emozioni del lettore, rendendo il romanzo non solo un’esperienza visiva ma anche sonora.

“Oppholdsvær o del mio viaggio alla fine dei giorni” si distingue per la sua capacità di fondere introspezione e avventura in un unico racconto avvincente. Fabrizio Di Ernesto ci invita a riflettere sul significato della vita senza pretese, offrendoci una storia che si insinua nei cuori dei lettori. Se siete alla ricerca di una lettura coinvolgente che vi porti a esplorare le profondità dell’animo umano, questo romanzo è sicuramente da non perdere.

L’autore

Fabrizio Di Ernesto è giornalista per professione, saggista per passione e scrittore per hobby. Nato a Monterotondo (RM) nel 1976, è laureato in Lettere e dal 2005 ad oggi ha scritto per quotidiani e riviste, lavorato per agenzie e uffici stampa e collaborato con testate on line.

Ha realizzato diversi saggi di argomento storico e geopolitico tra cui “Portaerei Italia” sulla questione delle servitù militari e le basi Nato nel nostro paese; “L’Alba del nuovo mondo” sulla rinascita del continente indiolatino e “Santa Madre Russia” sulla figura di Putin ed il ritorno di Mosca sullo scacchiere mondiale. Tutti pubblicati per i tipi della Fuoco edizioni. Nel 2020 ha esordito, con la Porto Seguro editore, nella narrativa con il romanzo “Il tesoro dei Borghese”.

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte. Il resto dei social viene in automatico

administrator

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.