Giornata mondiale delle api 2022: come nasce e perché si celebra il 20 maggio

Giornata mondiale delle api 2022: come nasce e perché si celebra il 20 maggio

Il 20 maggio 2022 si celebra la quinta Giornata mondiale delle api per sensibilizzare sulla minaccia che incombe su questi piccoli insetti, essenziali per il nostro ecosistema, ma in pericolo. Non solo, infatti, le api producono miele, ma sono anche fondamentali per l’impollinazione di moltissime specie. Si definiscono insetti pronubi e per colture come il mandorlo, lo zucchino e il peperone svolgono un ruolo fondamentale rendendo possibile l’impollinazione e la formazione dei frutti.

Le api sono costantemente minacciate dagli effetti combinati dei cambiamenti climatici, dell’agricoltura intensiva, dei pesticidi, della perdita di biodiversità e dell’inquinamento, e la cui riduzione costituisce motivo di preoccupazione per la sicurezza alimentare delle future alimentazione.

E’, quindi soprattutto l’uomo la minaccia più grande per le api: la loro sopravvivenza è a rischio a causa dall’antropizzazione del loro habitat. All’interno dell’Unione europea si é discusso moltissimo sui neonicotinoidi, sostanze utilizzate per la concia delle sementi che secondo alcuni studi sarebbero una delle cause della moria di api che sta colpendo l’occidente.

La Giornata nasce con l’obiettivo di suscitare la curiosità e l’interesse, stimolare la conoscenza e la divulgazione della  vita delle api e di tutti i benefici che esse elargiscono agli uomini.

Le origini

L’Assemblea generale della Nazioni Unite ha deciso che dal 2018 il 20 maggio sarà la Giornata mondiale delle api. Gli Stati che fanno parte dell’Assemblea hanno, infatti, accolto una proposta della Slovenia che ha voluto ricordare a tutti l’importantissimo ruolo svolto da questi insetti. La risoluzione è stata co-sponsorizzata da 115 Stati membri delle Nazioni Unite, tra cui Stati Uniti, Russia, Canada, Cina, India, Brasile, Argentina, Australia e Unione europea.

L’evento

In occasione della Giornata Mondiale delle api, il Comune di Fiumicino, in collaborazione con l’associazione “Bugno Villico” ha organizzato un evento a Maccarese (leggi qui)dedicato alla conoscenza e promozione del mondo apistico coinvolgendo scuole, istituzioni, tecnici, agricoltori e società civile.

La mattina sarà dedicata ad un momento di formazione dei più piccoli. A margine del convegno è previsto un momento di avvicinamento e degustazione del miele, anche abbinato ai formaggi locali, aperto alla cittadinanza.

(Il Faro online)
ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con le notizie dall’Italia e dal mondo, clicca su questo link.

administrator

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.